Storia de "La Campanella"

Fin dagli anni '40 una campanella era posizionata sul muro esterno dell'abitazione di Don Dario, assistente dell'oratorio di Bovisio Masciago.

Alla domenica pomeriggio i suoi rintocchi chiamavano i ragazzi a dottrina (brevi lezioni di catechismo). Successivamente, partendo proprio da quel muro, sono stati edificati vari locali ed il salone che hanno così preso il nome di "Campanella". 

In segno di continuità storica della comunità di Bovisio Masciago, è stato mantenuto lo stesso nome e la campanella originale sarà posizionata nell'atrio del centro Polifunzionale.

Nell'ottobre del 1978, alcuni giovanissimi parrocchiani debuttavano sul palcoscenico del teatro La Campanella a Bovisio Masciago per realizzare il grande sogno, quello della recitazione. 

La scelta che ha caratterizzato fin dall'inizio il cammino artistico della compagnia è stata quella di presentare opere in dialetto allo scopo di riscoprire le radici di una cultura e di una tradizione ancora vive.

Qui di sotto vi mostriamo alcune foto della Compagnia teatrale San Pancrazio e delle locandine degli spettacoli.

Con questo spirito è iniziata la grande avventura della compagnia teatrale S.Pancrazio, supportata dalle figure di Don Emilio Massoni e Don Giuseppe Galbusera, appassionati del teatro in quanto forma di arte, comunicazione ed educazione e da Don Bruno Molinari che ha incoraggiato e sostenuto la ristrutturazione de La Campanella, con l'obiettivo che diventasse un centro polifunzionale a servizio della comunità.